Info

Case rurali in Basilicata

Case abbandonate dei borghi della Riforma Agraria costruiti in Basilicata subito dopo la seconda guerra mondiale. Il Governo italiano di allora si impegnò attivamente per una redistribuzione ai coloni delle terre dei latifondi improduttivi, incolti o abbandonati. Tra gli obiettivi il raggiungimento di una certa ‘equità sociale’ dei piccoli proprietari e dei braccianti agricoli, con il tentativo di creare una maggiore produttività e una migliore redditività del lavoro per rilanciare il mezzogiorno. La redistribuzione dei fondi agricoli prevedeva una riorganizzazione dei territori con la nascita di nuovi borghi rurali con un impianto urbanistico e architetture di qualità, le cui matrici progettuali traevano spunto dall’architettura tradizionale, reinterpretate secondo il linguaggio del ‘Moderno’. L’operazione sotto alcuni punti di vista fu un fallimento. Matera 17 gennaio 2024. foto Christian Mantuano

Add to Lightbox Download
Filename
CHM_0737.jpg
Copyright
© 2024 Christian Mantuano
Image Size
5457x3066 / 2.6MB
Contained in galleries
Latest
Case abbandonate dei borghi della Riforma Agraria costruiti in Basilicata subito dopo la seconda guerra mondiale. Il Governo italiano di allora si impegnò attivamente per una redistribuzione ai coloni delle terre dei latifondi improduttivi, incolti o abbandonati. Tra gli obiettivi il raggiungimento di una certa ‘equità sociale’ dei piccoli proprietari e dei braccianti agricoli, con il tentativo di creare una maggiore produttività e una migliore redditività del lavoro per rilanciare il mezzogiorno. La redistribuzione dei fondi agricoli prevedeva una riorganizzazione dei territori con la nascita di nuovi borghi rurali con un impianto urbanistico e architetture di qualità, le cui matrici progettuali traevano spunto dall’architettura tradizionale, reinterpretate secondo il linguaggio del ‘Moderno’. L’operazione sotto alcuni punti di vista fu un fallimento. Matera 17 gennaio 2024. foto Christian Mantuano